Vite parallele, ma destini incrociati. I mondi di Alex Schwazer e Carolina Kostner riemergono in contemporanea, perché la voglia di reagire alle avversità è un denominatore comune. Così, se l’ex marciatore altoatesino – squalificato per 8 anni alla vigilia dei Giochi di Rio dopo il nuovo caso doping – in questi giorni ha annunciato l’intenzione di intraprendere la carriera di allenatore privato, il 9 dicembre la pattinatrice azzurra tornerà in una gara ufficiale al Palaghiaccio di Zagabria: manca dai Mondiali del 2014 in Giappone, dove aveva conquistato il bronzo. Era stata sospesa 16 mesi per complicità con il suo ex fidanzato, in relazione alla prima squalifica per doping di Schwazer nel 2012. Ma subito dopo il riscontro della positività, Alex aveva protetto così Carolina….

Poi qualcosa si è rotto, le strade si sono divise. Ma nelle parole della Kostner, intervistata da La 7 nel 2015, affioravano tracce di affetto….
Il 2017 potrebbe rappresentare una svolta per entrambi. Gli Europei di Ostrava a gennaio sono l’obiettivo della Kostner, che sarà impegnata nei campionati italiani dal 14 al 16 dicembre. Schwazer, invece, avrà un figlio dalla sua nuova compagna, Kathrin Freund. La convinzione di aver subito un’ingiustizia resta forte e così, sul sito schwazer-coaching.com, ha precisato: “Seguirò atleti che devono essere in possesso di un certificato medico e che dovranno rendersi disponibili per esami del sangue. Solo il sospetto di uso di sostanze proibite basterà per terminare immediatamente la collaborazione”. Carolina torna a calzare i pattini, Alex torna a correre. A testa alta.