Autore: Domenico Sigillò

Lavoro, le imprese tornano alla ricerca di personale. Dall’Associazione Nobilita la richiesta di nuovi incentivi per le assunzioni

Buone notizie per l’economia italiana, da quanto emerge da una stima pubblicata dall’Istat le imprese sono tornate a cercare personale con il tasso di posti di lavoro vacanti pari all’1% nel terzo trimestre del 2017, il massimo dal 2010. Un dato che soddisfa il presidente dell’Associazione Nobilita, Gabriele Manconi, il quale auspica novità per favorire le assunzioni.  “Dai dati Istat arriva un nuovo segnale positivo per l’economia italiana. Che stiamo assistendo ad una ripresa è ormai evidente. Ora bisogna assolutamente continuare su questa strada introducendo nuovi incentivi per le assunzioni ma anche un nuovo piano per la formazione professionale affinché...

Leggi

L’Associazione Nobilita promuove i dati Istat sull’aumento di fiducia delle imprese ma avverte: “più attenzione ai giovani”

Secondo le ultime rilevazioni dell’Istat l’indice del clima di fiducia delle imprese è cresciuto di un punto percentuale nel mese di ottobre, passando da 108,1 a 109,1. Dati incoraggianti, ma non basta, ammonisce Gabriele Manconi. “Il segnale che arriva è sicuramente positivo e infonde ottimismo per il futuro dell’economia italiana. Il rovescio della medaglia è rappresentato però dall’aumento della disoccupazione giovanile: servono immediati e più incisivi interventi per un’inversione di tendenza quanto mai necessaria” le parole del presidente dell’Associazione Nobilita, nata con l’obiettivo di creare occupazione proponendo idee e avviando iniziative per avvicinare le aziende ai lavoratori....

Leggi

Da “mercenario” a eroe di S.Siro. 365 giorni dopo, Icardi ribalta insulti e… Milan

Probabilmente non lo sapeva neanche. O forse sì. Comunque sia non poteva scegliere una data più significativa Mauro Icardi per realizzare una tripletta da sogno nel derby contro il Milan. Oggi, 16 ottobre, il dolcissimo risveglio, mentre lo stesso giorno di un anno fa il capitano dell’Inter viveva la giornata più nera della sua carriera meneghina. A S.Siro prima del match contro il Cagliari esplodeva infatti il caso legato ad un famigerato capitolo dell’autobiografia del giovane bomber, contestato dalla Curva Nord. Il cuore pulsante della tifoseria nerazzurra insultava l’argentino a suon di striscioni e gli chiedeva di non indossare più...

Leggi

Sebastian Vettel mette la quarta. Il pilota della Ferrari crede ancora nel Mondiale

La Rossa non alza bandiera bianca. Sebastian Vettel crede fermamente nel titolo iridato malgrado i 34 punti di distacco da Lewis Hamilton ad appena cinque gare dal termine del Mondiale di Formula 1. “Le chance per risalire e vincere il titolo ci sono, ma vanno raccolte, siamo alle spalle della Mercedes e dobbiamo recuperare molti punti, il nostro obiettivo deve essere di recuperare, non importa come” la dichiarazione arrembante del tedesco da Suzuka, dove domenica si corre il Gran Premio del Giappone. Una pista non proprio favorevole al Cavallino, il cui ultimo successo risale al 2004. E’ l’ora del riscatto,...

Leggi

“Col calcio ho finito”. Antonio Cassano annuncia l’addio. Sarà vero?

“Con il calcio ho finito, ho finito”. Dal Salone Nautico di Genova Antonio Cassano annuncia di voler appendere gli scarpini al chiodo. Dichiarazioni da prendere con le pinze però quelle del talento di Bari Vecchia dopo l’ultima breve esperienza della scorsa estate al Verona, la squadra prima sedotta poi abbandonata. Non solo, a far vacillare Fantantonio, 35 anni compiuti il 12 luglio, potrebbe essere il forte interesse dello Spezia, il cui eventuale ingaggio consentirebbe al giocatore di restare in Liguria, vicino alla famiglia. Secondo indiscrezioni Cassano avrebbe già incontrato a Portofino il presidente dei bianchi Volpi, fortemente intenzionato a convincere il...

Leggi

Un anno di inibizione ad Andrea Agnelli per i rapporti con gli ultrà

12 mesi di inibizione e ammenda di 20.000 euro per il presidente della Juventus Andrea Agnelli, 300.000 euro di multa per il club bianconero. Questo il verdetto del Tribunale nazionale della Federcalcio nel processo al numero uno della società torinese, che secondo l’accusa avrebbe favorito il bagarinaggio partecipando ad incontri non consentiti con il mondo ultrà. La sentenza del processo nato dall’inchiesta penale “Alto Piemonte” è arrivata oggi pomeriggio e ciò che balza subito agli occhi è lo “sconto” ottenuto rispetto alla richiesta della procura di 2 anni e 6 mesi con multa di 50.000 euro per Agnelli oltre a un’ammenda di...

Leggi

Neymar e la lite con Cavani, il brasiliano non convocato per Montpellier. Infortunio o punizione?

Neanche la romantica Parigi ha fatto scoccare l’amore -calcistico, s’intende- tra Neymar e Cavani. Due galli in un pollaio, è noto, difficilmente riescono a convivere. Così dopo aver sfiorato la rissa negli spogliatoi domenica sera in seguito ad un battibecco per battere un rigore contro il Lione è arrivata la notizia della clamorosa esclusione di “mister 222 milioni” dall’elenco dei convocati del Paris Saint Germain per la trasferta di Montpellier, anche se la motivazione ufficiale è un piccolo infortunio. I nervi sono comunque a fior di pelle, a quanto pare a ben poco è servita la cena della riconciliazione, organizzata da...

Leggi

Vibonese calcio, ingiustizia è fatta? La rovente estate della società calabrese

Doverosa premessa del cronista, mi sta particolarmente a cuore il caso Vibonese, rispedita in Serie D al termine di un paio di mesi di agonia. 18 anni trascorsi a Vibo Valentia mi fanno seguire con particolare trasporto la triste vicenda della società rossoblù, fin qui più impegnata nei corridoi dei tribunali che sul terreno di gioco. Anzi, in campo non è ancora scesa la squadra di mister Campilongo, costretta a stare “in panchina” nell’attesa che venisse sbrogliata la matassa della giustizia sportiva. Riavvolgiamo il nastro allo scorso luglio, quando il TFN (Tribunale Federale Nazionale) dichiara inammissibile il ricorso dei calabresi,...

Leggi

Il duello tra Seb e Lewis, la leggenda di Valentino e la paura per Max Biaggi. Scintille, record e speranze nell’appassionante weekend di motori

Hanno fatto il giro del Mondo le immagini dello scontro e degli insulti tra Vettel ed Hamilton di ieri, durante il Gran Premio dell’Azerbaijan di Formula 1. Non un bell’esempio dato dai piloti di Ferrari e Mercedes, che non se le sono mandate a dire. Tutto è accaduto al 19esimo giro, quando il tedesco ha tamponato l’inglese in regime di safety-car e subito dopo lo ha spinto di lato con la sua Rossa accusandolo di aver rallentato di proposito. Il gesto antisportivo è costato una penalizzazione di 10 secondi al ferrarista, nessuna sanzione per Hamilton, la cui frenata non...

Leggi

“Non meritavo i fischi, con Totti diventeremo ancora più amici”. Amaro addio di Luciano Spalletti alla Roma

E’ durata oltre un’ora la conferenza stampa di commiato del tecnico toscano, amareggiato per i fischi ricevuti domenica all’Olimpico. “Per come ho lavorato, non merito quel trattamento. Totti? L’ho fatto giocare un anno in più, non sono suo nemico, anzi, diventeremo amicissimi”. “Trigoria resterà casa sua” le parole del neo direttore sportivo Monchi.   http://www.wepress.news/wp-content/uploads/Pezzo-Spalletti.mp3 ...

Leggi

La Serie A si riscopre avvincente. Tutto riaperto a due gare dal traguardo:scudetto, corsa al secondo posto e salvezza

Alzi la mano chi fino a un paio di mesi fa non parlava di campionato noioso, di formula da rivedere, di Juventus di un altro pianeta e di Crotone, Pescara e Palermo già condannate. Niente di più sbagliato, a 180 minuti dal termine il torneo è più avvincente che mai, dalla zona scudetto a quella salvezza c’è ancora molto da dire. Resta da assegnare il titolo. Per carità, la Juventus rimane la grande favorita e quasi sicuramente non se lo lascerà sfuggire domenica in casa col Crotone, tornato clamorosamente a sognare la salvezza. Ma dopo il ko della squadra...

Leggi

Francesco Totti, il mistero continua: “non so se il 28 maggio mi ritiro”

Smettere o non smettere, questo è il problema. Un dubbio amletico attanaglia Francesco Totti il quale a domanda “darai l’addio al calcio giocato il 28 maggio” – data dell’ultima giornata di campionato contro il Genoa ndr – ha risposto “non lo so”. A margine della premiazione dei campioni del mondo di calcio a 5 della Federazione Italiana Disabilità intelletivo-relazionale avvenuta nella Sala Monumentale della Presidenza del Consiglio il capitano della Roma ha dunque lasciato uno spiraglio sul prosieguo della sua gloriosa carriera. E pensare che neanche una settimana fa il neo ds Monchi aveva ufficializzato l’addio di Totti, atteso...

Leggi

Totti, scarpini al chiodo? Per ora scarpini d’oro

Non si sa ancora se appenderà gli scarpini al chiodo Francesco Totti, che domenica potrebbe giocare l’ultimo derby. “Sul campo vogliamo distruggere la Lazio, deve essere la rivincita della Coppa Italia” ha detto il capitano della Roma, protagonista dell’evento di presentazione degli scarpini Nike “Tiempo Totti X Roma”, prodotti in edizione limitata per celebrare i 25 anni di carriera del giocatore.  Nello store di piazza San Lorenzo in Lucina, nel cuore della città, Totti è stato proclamato ottavo re di Roma posando su un trono a lui dedicato. “Andando altrove avrei potuto vincere di più, ma ho deciso di...

Leggi

Follia ultrà dall’Argentina alla Francia. E in Danimarca si lanciano topi morti contro i calciatori

Violenza e stupidità non conoscono confini, purtroppo. Quello pasquale è stato un weekend calcistico macchiato da episodi shock in ogni angolo del Globo. Il più grave in Argentina, dove Emanuel Balbo, un tifoso di appena 22 anni, è morto dopo essere stato gettato nel vuoto durante la partita Belgrano-Talleres. Secondo una prima ricostruzione il giovane è stato brutalmente picchiato e lanciato oltre la balaustra perché tifoso della squadra avversaria. Ipotesi però smentita dal padre del ragazzo:”aveva riconosciuto Oscar Gomez, l’assassino di suo fratello” h a dichiarato il genitore della vittima, deceduta dopo un volo di 10 metri. Lo stesso Oscar...

Leggi

Tennis, a Roma presentati gli Internazionali d’Italia

Presentata oggi a Roma la 74esima edizione degli Internazionali BNL d’Italia, in programma al Foro Italico dal 10 al 21 maggio. Nella Sala delle Armi a fianco del Presidente della Federtennis Angelo Binaghi il numero 1 del Coni Giovanni Malagò, la Sindaca della Capitale Virginia Raggi, il Presidente del Comitato d’Onore e ambasciatore del tennis italiano nel mondo Nicola Pietrangeli. Una delle grandi novità è il sorteggio dei tabelloni principali maschile e femminile del 12 maggio, che avverrà sotto l’Arco di Costantino. Due giorni più tardi, il 14, le stelle del tennis illumineranno il Colosseo, simbolo della Capitale nel...

Leggi

Bombe sul calcio a Dortmund, si seguono più piste. Nel dramma vince la solidarietà dei tifosi del Borussia

La certezza è che non vi sono certezze. E’ ancora in corso l’indagine sulle tre bombe che ieri hanno colpito il pullman del Borussia Dortmund provocando il ferimento di Bartra, operato nella notte. Si segue la pista islamica. Nei pressi del luogo delle esplosioni è stata infatti trovata una lettera che fa riferimento ai Tornado in Siria e alla strage del mercatino di Natale a Berlino. Poche righe non firmate e senza alcun simbolo, per la polizia tedesca  potrebbe essere un tentativo di depistaggio. C’è poi un’ipotesi antifascista. Il gruppo “Antifa-Duktus” avrebbe rivendicato l’attacco, messo in atto per punire...

Leggi

A Roma torna il derby senza barriere, Olimpico da brividi. Ultrà di nuovo allo stadio, misure di sicurezza imponenti

Coreografie, striscioni e soprattutto spalti pieni, dopo oltre due anni Roma torna a rivivere il fascino del Derby con la D maiuscola. Era l’11 gennaio 2015 quando nella capitale si disputava l’ultima stracittadina con il pubblico delle grandi occasioni. Totti si scattava il celebre selfie sotto una Sud stracolma. Poi, a causa delle ormai famose barriere alzate nelle due curve, il tifo organizzato delle due squadre romane decise di disertare l’Olimpico in segno di contestazione. Il risultato? Zero coreografie, curve tristemente vuote, nessun coro o quasi. Una desolazione che fortunatamente da stasera va agli archivi. La notturna con almeno...

Leggi

La Francia boccia Verratti:”non è indispensabile”. Media transalpini contro il fuoriclasse del PSG, nel mirino di Inter e Juventus

“Adieu Verrattì”. La Francia sembra essere stufa di Marco Verratti, le cui parole sul futuro pronunciate ieri hanno fatto infuriare i media transalpini. Daniel Riolo, tra i giornalisti più accreditati, non considera indispensabile il regista e non le manda a dire al procuratore Donato Di Campli, accusato di parlare troppo del futuro del suo assistito. Non lesina stoccate al duo abruzzese l’ex attaccante Christophe Dugarry, breve passato nel Milan. “Tra Kanté e Verratti prendo mille volte il primo, anche se con meno talento mi da più garanzie” dice l’attuale presentatore radiotelevisivo, con allusione all’articolo dell’Equipe sulla presunta nottata in...

Leggi

Fuga dagli stadi. Forte calo di spettatori nel primo trimestre del 2017. Si salvano le milanesi

Si scrive flessione di presenze, si legge disaffezione da stadio. Sono numeri in rosso quelli relativi agli spettatori paganti in Serie A nel primo trimestre del nuovo anno. Come riporta il Report n. 5/2017 elaborato da Osservatorio Calcio Italiano (www.osservatoriocalcioitaliano.it), la media è passata da 21.833 tifosi a match degli ultimi tre mesi del 2016 a 21.622, facendo registrare un calo dello 0,9%. Un dato ancor più preoccupante se rapportato alla media stagionale dello scorso campionato, quando venivano staccati 22.221 biglietti ad incontro. In percentuale una perdita del 2,7%.  Il totale delle presenze di questo trimestre da incubo è stato di 237.848. A tenere...

Leggi

Il Barcellona si poteva evitare. I tifosi superstiziosi della Juventus contro la maledizione del venerdi 17

Chiariamolo subito, chi scrive non ci crede. Ma parlando con i tifosi juventini più scaramantici ho capito che si sarebbe volentieri fatto a meno del sorteggio odierno. Avvenuto non in un già temibile venerdi 17 “qualunque”, ma addirittura nel secondo consecutivo di questo, neanche a dirlo, 2017. Della dea bendata per loro, in questo giorno non v’è traccia. A chi affidarsi allora? Alle mani di Ian Rush? Magari il passato juventino dell’ex attaccante gallese, vestito con una camicia bianconera, avrebbe potuto regalare un’avversaria abbordabile alla vecchia signora. Perché se è vero che nell’urna di Nyon c’erano gli spauracchi Barcellona,...

Leggi
  • 1
  • 2