Autore: Stefano Rita

Cresce il numero delle imprese, trainato dai giovani

I giovani senza lavoro tentano l’iniziativa autonoma. Questa la chiosa, certamente semplicistica, ma non troppo lontana dalla realtà, che si può apporre agli ultimi dati sul numero delle imprese in Italia. L’anno scorso si è concluso con 41.000 imprese in più rispetto al 2015, per una crescita dello 0,7 per cento. A determinare il saldo positivo è il rallentamento delle chiusure, 322.000 nel corso del 2016, mentre le nuove aziende sono più di 363.000. Grazie a questo saldo attivo, il sistema imprenditoriale a fine dicembre arriva a contare circa 6 milioni di aziende registrate. Di queste, una su 10 è guidata da giovani di meno...

Leggi

Terremoto, la nuova emergenza: 30 milioni per i primi interventi

Un’emergenza che sembra senza fine, quella dei terremoti nel centro Italia, iniziata nell’estate scorsa. Mentre sono ancora in azione le squadre di soccorso, lo stanziamento dei fondi necessari passa per la dichiarazione – o per l’estensione, in questo caso – dello “stato d’emergenza”. Stamane infatti il Consiglio dei ministri, in conseguenza degli eventi sismici del 18 gennaio e delle eccezionali nevicate che hanno colpito i territori di Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria, ha deliberato l’estensione degli effetti della dichiarazione dello stato di emergenza, adottata con la delibera del 25 agosto 2016, e ha autorizzato un ulteriore stanziamento di 30...

Leggi

Campagna per una nuova clinica veterinaria

L’associazione italiana Save the Dogs and other Animals, fondata nel 2005 dall’ex pubblicitaria Sara Turetta per la cura e la tutela degli animali, ha lanciato la campagna “Impronte di Gioia”, per realizzare in Romania una clinica veterinaria che garantirà assistenza di qualità a circa 2.000 animali all’anno. Si tratta di un grande progetto che vedrà la realizzazione – su un’area di oltre 7 ettari, che già comprende un moderno rifugio per cani, un santuario per asini e cavalli e un gattile – di una clinica veterinaria di circa 750 metri quadri di cui oltre 120 di box esterni per...

Leggi

Ondata di gelo: disagi, ma anche spettacoli della natura

L’ondata di gelo che ha attraversato l’Italia ha creato uno scenario in molti casi insolito per la natura della penisola. Le riserve del WWF si sono trovate -come mostrano queste foto- a fare i conti con neve, ghiaccio e freddo polare. Laghi gelati nell’Oasi Vasche di Maccarese nel Lazio dove volpoche e avocette pattinano letteralmente sul ghiaccio. Accade anche nello specchio d’acqua ghiacciato dell’Oasi Pantano del Pignola, in Basilicata, dove gli uccelli, soprattutto folaghe insieme a una coppia di cigni, si sono radunati nella parte centrale del lago ancora libera.   A nord, nell’oasi di Valle Averto, i laghi...

Leggi

Aarhus e Pafo, nuove “Capitali europee della cultura”. E Matera si prepara…

Nell’anno appena iniziato, la città danese di Aarhus e quella cipriota di Pafo si fregiano del titolo di Capitale europea della cultura. Il programma culturale inizierà il 21 gennaio ad Aarhus, mentre a Pafo si terrà una cerimonia di apertura il 28 gennaio, con Christos Stylianidīs, commissario europeo per gli aiuti umanitari e la gestione delle crisi, e Nicos Anastasiades, presidente di Cipro. Il commissario europeo per la cultura Tibor Navracsics ha dichiarato: “Il titolo è un’occasione per unire le comunità attraverso la cultura e per favorire forti partenariati locali, europei ed internazionali. Auguro ad Aarhus e Pafo ogni...

Leggi

Messa solenne negata per il mafioso: soddisfazione di Avviso Pubblico

Non si placa lo scalpore per la scelta del prefetto e del questore di Bari di impedire lo svolgimento di una funzione religiosa in forma pubblica e solenne a Grumo Appula -comune della provincia barese- in memoria di Rocco Sollecito, ritenuto dalla magistratura un appartenente ad un’organizzazione mafiosa, e assassinato in Canada nel maggio scorso. Nella questione interviene Avviso Pubblico, associazione di enti locali e Regioni, esprimendo il proprio sostegno alle autorità civili, ma anche all’arcivescovo del capoluogo pugliese. L’appoggio all’arcivescovo Francesco Cacucci si deve alla lettera che il prelato ha inviato al parroco di Grumo Appula, don Michele...

Leggi

Diritto alla salute: piano Gentiloni per Taranto. Ma la Terra dei fuochi teme la “coperta corta”

Misure urgenti da 100 milioni di euro per Taranto, la città dell’Ilva. Il nuovo Consiglio dei ministri -su proposta del presidente Paolo Gentiloni e del ministro per la Coesione territoriale e il Mezzogiorno Claudio De Vincenti- ha approvato un decreto legge che punta a dare stabilità agli ammortizzatori sociali nel processo di transizione del complesso aziendale dell’acciaio, e destina 70 milioni di euro al rinnovo e potenziamento delle strutture sanitarie nell’area della città ionica, in termini di apparecchiature di diagnostica e cura. Tale intervento si inserisce in un progetto più ampio, in corso di definizione tra ministero della Salute...

Leggi

Violato lo stato di diritto: nuova raccomandazione europea alla Polonia

La Commissione europea ha emesso una nuova raccomandazione alla Polonia, dopo quella dell’estate scorsa, in merito alle violazioni dello stato di diritto nel paese. Alcune delle questioni sollevate a luglio sono state affrontate da Varsavia -hanno riconosciuto i commissari nella riunione di ieri a Bruxelles-, ma problemi importanti restano irrisolti ed altre preoccupazioni sono sorte nel frattempo. La nuova raccomandazione ribadisce in sostanza la richiesta di pubblicare e mettere in atto i giudizi del Tribunale costituzionale polacco, compresi quelli che riguardano il funzionamento del tribunale stesso, ma precisa anche la necessità di assicurare che non sia eletto un nuovo...

Leggi

Smaltimento di rifiuti elettronici, solo quattro province virtuose

La quantità di rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (i cosiddetti RAEE) raccolta in Italia per il riciclo è in aumento, ma per merito di poche aree geografiche. L’anno scorso, 40 province non hanno raggiunto il target stabilito di quattro chilogrammi per abitante, mentre solo quattro province hanno superato, oltre all’obiettivo del 2015, anche quello fissato per l’anno in corso, che prevede una raccolta pro-capite di 7,5 chilogrammi; si tratta di Olbia–Tempio (10,2 kg), Como (10 kg), Aosta (8,2 kg) e Sassari (8 kg). Su scala regionale, la media più alta si riscontra al nord: Valle d’Aosta, Trentino e...

Leggi

Digitale e potere collettivo. L’ex leader Cisl Bonanni mette in guardia: “La rappresentanza politica e sindacale deve riposizionarsi”

“Tempo fa, Raffaele Bonanni mi spiegò che la riforma di cui questo paese ha davvero bisogno, ancor più di quella fiscale, è la riforma digitale. Solo infrastrutturando il paese con banda ultra larga e con il digitale nelle scuole e nei servizi, l’Italia tornerà a correre”. A raccontarlo è Giuseppe Sabella, coautore con l’ex segretario generale della Cisl del libro “Digitale e potere collettivo – da Marco Biagi a Industry 4.0” (pubblicato da Cantagalli, con prefazione di Vittorio Feltri), presentato ieri a Roma con gli interventi, fra gli altri, di Stefano Parisi (Energie per l’Italia), del senatore Gabriele Albertini...

Leggi

Violato da bracconieri il patrimonio Unesco del Delta del Po

Bracconieri all’opera nel parco del Delta del Po, un’area definita dall’Unesco “Patrimonio della biosfera”. In una delle ricognizioni consuete, gli attivisti del WWF si sono imbattuti nei richiami acustici utilizzati dai cacciatori ed hanno udito più sequenze di 7-8 spari. “Passano gli anni e la situazione rimane tragicamente uguale a se stessa -denunciano gli animalisti-. Alcuni giorni fa intorno alle 8, in laguna Vallona -nel territorio di Porto Viro, in area veneta-, risuonavano i famigerati richiami acustici vietati dalla legge e si udivano diversi colpi. Come sempre, c’erano delle vedette a sorvegliare alcuni punti strategici, pronte ad avvisare i...

Leggi

Interventi post-terremoto: 5 milioni e mezzo per la sicurezza delle dighe

A seguito del monitoraggio costante sulle dighe da parte dei Consorzio di bonifica delle Marche, soprattutto dopo i terremoti di quest’anno, il Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica ha approvato un piano operativo con cui stanzia 5,5 milioni di euro per migliorare i sistemi di sicurezza e la ritenuta degli invasi marchigiani. “La delibera -spiega soddisfatto il presidente del consorzio, Claudio Netti- ha assegnato tre milioni di euro per lavori di ammodernamento alla diga di Mercatale, un milione di euro per quella di Cingoli, 500.000 euro per la strumentazione di controllo allo sbarramento di Comunanza, e un milione di...

Leggi

Il Parco Los Glaciares, in Patagonia, compie 80 anni. Un esempio mondiale

Il Parque Nacional Los Glaciares, riserva naturale situata nella Patagonia argentina meridionale, occupa una superficie di 724.000 ettari, nel sudest della provincia di Santa Cruz. L’area protetta è stata istituita nel 1937 – compirà dunque 80 anni nel 2017 – e nel 1981 l’Unesco l’ha proclamata patrimonio mondiale dell’umanità. La porta d’accesso a questa sconfinata meraviglia di steppa, ghiacciai – fra cui il celebre Perito Moreno -, boschi e lagune è El Calafate. In questa cittadina di 6.000 abitanti, situata sulla riva meridionale del Lago Argentino e a circa 320 chilometri a nord-ovest del capoluogo Río Gallegos, trovano alloggio...

Leggi

Ambiente e salute. Anche l’OMS chiede azioni concrete per il clima

Fra il 2030 ed il 2050, stando alle prospettive attuali, ci saranno 250.000 decessi in più all’anno a causa dei cambiamenti climatici. E’ il drammatico allarme lanciato, durante la Conferenza sul Clima di Marrakech (la COP 22), dal vice direttore generale dell’OMS per la Salute della famiglia, Flavia Bustreo (nella foto), che però aggiunge: “Siamo ancora in tempo per mettere in pratica azioni concrete ed invertire la rotta”. I cambiamenti climatici aumenterebbero la diffusione di malaria, diarrea, stress da caldo e malnutrizione, soprattutto tra i bambini, le donne e tra la popolazione povera più vulnerabile. Quasi sette milioni di...

Leggi

Abbattuto in Val Camonica un raro esemplare di Ibis eremita. Il WWF: ‘Sanzioni più severe’

Ucciso in Italia il quarto esemplare, dall’inizio della stagione venatoria, del raro Ibis eremita. La specie si era estinta in Europa nel XVII secolo, a causa soprattutto della caccia, ed attualmente è oggetto di uno specifico progetto di reintroduzione, cofinanziato dall’Unione Europea. L’esemplare è stato trovato morto in Val Camonica dal Nucleo di Brescia delle Guardie venatorie del WWF, e l’associazione ambientalista ha rilanciato subito la necessità di adottare provvedimenti per la tutela delle specie a rischio. ‘Siamo di fronte ad un vero e proprio crimine – rimarca Dante Caserta, vice presidente del WWF Italia – che puntualmente si ripete...

Leggi