BanfiE’ Banfi di Montalcino la migliore cantina dell’anno – Gran Vinitaly 2017 nella prima edizione della guida 5Star Wines the Book 2017 di Vinitaly, la prima mai realizzata da una fiera internazionale del vino. Oltre alla categoria vinta dalla cantina toscana, sono stati assegnati anche i riconoscimenti per le varie tipologie di vino. Il Miglior vino italiano è invece il Barolo Docg Bussia 2013 dell’Agricola Gian Piero Marrone – La Morra (CN) – Punteggio 96. Nella prima guida mai realizzata da una fiera internazionale del vino, Migliori vini 2017 per categoria – bianco, rosato, rosso, dolce frizzante e spumante – sono risultati:

  • Vermentino Di Gallura Docg Vendemmia Tardiva “Sciala” 2015 della Surrau Società Agricola – Arzachena (OT) – Punteggio 95;
  • Lazio Igp Rosato “Albiola” 2016 del Casale Del Giglio Azienda Agricola – Le Ferriere (LT) – Punteggio 92;
  • Barolo Docg Bussia 2013 dell’Agricola Gian Piero Marrone – La Morra (CN) – Punteggio 96;
  • Moscadello Di Montalcino Doc Vendemmia Tardiva “Florus” 2014 di Banfi – Montalcino (SI) – Punteggio 95;
  • Colli Piacentini Doc Malvasia Frizzante 2016 della Cantina Sociale Di Vicobarone – Vicobarone Di Ziano (PC) – Punteggio 93;
  • Vino Spumante Di Qualità Brut Rosé “Unique” 2014 di Medici Ermete & Figli – Reggio Emilia – Punteggio 94.

Il Gran premio della giuria è andato alla Vernaccia di Oristano Doc Superiore “Juighissa” 2008 della Cantina della Vernaccia – Oristano – Punteggio 95. Nella categoria miglior prezzo/piacere, riconoscimento ex-aequo per il Valdobbiadene Docg Superiore di Cartizze Spumante Dry 2016 de Le Bertole Di Bortolin di Valdobbiadene (TV) – Punteggio 93 e al Marsala Doc Vergine Riserva Dry 2000 di Carlo Pellegrino di  Marsala (TP) – Punteggio 90.

foto di gruppo famiglia

Foto di gruppo della Famiglia Marrone dell’omonima cantina che produce il miglior vino rosso italiano

In tutto sono 441 i vini che hanno ottenuto un punteggio di almeno 90 e che per questo vengono inseriti nella guida 5Star Wines the Book 2017. Dal 31 marzo al 2 aprile, sono stati 2.153 vini, provenienti da Italia, Francia, Sudafrica, Ungheria, Slovenia, Croazia, Messico, Romania, Ucraina, Hong Kong, Turchia, Canada, Cina di 578 aziende sottoposti al giudizio delle commissioni di valutazione composta da esperti di altissimo valore internazionale e di specifica conoscenza geografica (Master of Wine, Master of Sommelier, Sommelier, esperti giornalisti ecc.), condotte da Ian D’Agata, direttore scientifico di Vinitaly International Academy.