Taste 04 640x427Da sabato 10 a lunedì 12 marzo 2018, la Stazione Leopolda di Firenze ospita la 13/ma edizione di “Taste. In viaggio con le diversità del gusto”, il salone di Pitti Immagine dedicato alle eccellenze della food culture e del lifestyle legato al cibo di qualità. Diventato evento di riferimento per il suo pubblico numerosissimo di professionisti del settore e di gourmand, Taste mette in scena le novità di 400 aziende partecipanti (numeri in crescita rispetto ai 380 espositori all’ultima edizione), una selezione delle migliori realtà italiane del cibo di qualità e dell’enogastronomia contemporanea – ma anche di oggetti di food & kitchen design, capi e attrezzature tecniche per la cucina, il tutto condito e arricchito da presentazioni, eventi e dibattiti sui temi più contemporanei della tavola. Novità e tema di questa edizione è l’approfondimento sul FORAGING, che ispirerà l’allestimento e l’atmosfera del salone: cercare, riconoscere, raccogliere e cucinare con le piante selvatiche. Alghe, erbe, arbusti, licheni, semi, resine, radici, scelti nel rispetto dell’ambiente e della sicurezza personale protagonisti di un Ring e di una serie di eventi curati da Pitti Immagine in collaborazione con Wood*ing, Wild Food Lab, il laboratorio di ricerca animato da Valeria Mosca. Il cibo selvatico, disponibile nei nostri ecosistemi, è un’importante risorsa alimentare e culturale esistente a impatto quasi nullo sul pianeta. Conoscere la possibilità di utilizzarlo riavvicina alla nostra identità nella sua forma più autentica e apre a sperimentazioni culinarie di alto livello contemporaneo, in linea con la salvaguardia ambientale.

Ogni nuova edizione di Taste è un viaggio attraverso cibi, vini, oggetti e idee, alla scoperta delle molteplici dimensioni in cui oggi si esprime e si sperimenta il gusto. Con un set di allestimento coinvolgente e d’atmosfera, curato da Alessandro Moradei, e al termine del percorso uno spazio speciale – il Taste Shop – dove acquistare i prodotti in esposizione. Non mancano i consueti appuntamenti di FuoriDiTaste, la rassegna off che per una settimana accenderà il capoluogo toscano tra degustazioni, cene, performance ed eventi diffusi. Oltre 100 iniziative in giro per la città, per vivere un’esperienza a tu per tu con il cibo di qualità: si va dall’assaggio di pizza e cocktail by chef Alessandro Borghese negli spazi di Obicà Mozzarella Bar (domenica 11) alla degustazione di fritti, con tempura e cuoppo napoletano, al Tamerò Pasta Bar (lunedì 12); dal mercato gluten free dello Spazio Costanza (sabato 10) all’aperitivo a base di vodka e caviale all’Atrium Bar del Four Seasons Hotel (domenica 11); dalle nuove esperienze gustative con il sake in scena al Kawaii (domenica 11) al percorso gastronomico ritmato da salumi e brace di cinta senese e tartufo nero di San Miniato all’Osteria Badalì (sabato 10 e domenica 11).

Taste 02 640x427Nel foyer del Teatro dell’Opera di Firenze, tornano anche i Ring moderati come di consueto dal Gastronauta Davide Paolini, che domenica 11 marzo (ore 11) approfondirà, con l’intervento di Mosca, il tema Il cibo selvatico (foraging): “Scelta possibile di un’alimentazione sostenibile oppure opzione culturale?”, analizzando la relazione tra passato e presente di quella che è un’attività antica e recente al contempo, ma anche i suoi risvolti a impatto zero sull’ambiente. Da non perdere, poi, il ricordo di Gualtiero Marchesi, padre della cucina italiana contemporanea, che verrà omaggiato attraverso i linguaggi del cibo e dell’arte, con l’intervento di Annie Feolde dell’Enoteca Pinchiorri, Sara Vitali della Fondazione Gualtiero Marchesi e Ludovica Sebregondi di Palazzo Strozzi. Interessante anche il dibattito sulle denominazioni italiane territoriali quali dop, igp e doc, sul loro valore e sulla loro percezione all’estero, nell’ambito dell’Unione Europea (sabato 10, rispettivamente ore 16 e ore 17).

Gli orari di apertura per operatori del settore e per il pubblico di appassionati:

Solo per gli operatori del settore sabato 10 e domenica 11 dalle 9.30 alle 14.30 mentre dalle 14.30 alle 19.30 e lunedì dalle 9.30 alle 16.30 ingresso aperto anche al pubblico.