Arriva la primavera, è tempo di asparagi! Tornano così in Croazia le Giornate dell’asparago istriano. Dal 21 marzo al 13 maggio 2018 ristoranti e trattorie di Umago, Cittanova, Verteneglio e Buie accolgono gli ospiti con prelibatezze a base di asparagi, un’ottima occasione per i veri appassionati di cucina per gustare piatti a base di asparago selvatico: dai grandi classici della tradizione istriana come frittate, zuppe, pasta fatta in casa e risotti, alle originali combinazioni che vedono gli asparagi preparati con carne e pesce o addirittura come squisiti dessert. Il gusto leggermente amarognolo che contraddistingue l’asparago selvatico, il suo sapore intenso, abbinato alla freschezza dei prodotti tipici dell’Istria, sapranno entusiasmare anche i palati più fini.

Non ci sono solo le giornate, il territorio dell’Istria nord occidentale è tutto un fiorire di manifestazioni e feste dedicate a questo ortaggio. Dal 6 all’8 aprile 2018 si svolge a Castelvenere la Sparisada, una giornata tutta dedicata proprio all’asparago, simbolo della cittadina. L’occasione è ideale per assaggiare i piatti tradizionali istriani, abbinati ai vini locali e ai pregiati oli di oliva, il tutto accompagnato da ricchi programmi culturali, d’intrattenimento e sportivi che attirano di volta in volta sempre più visitatori. Altro appuntamento da non perdere è quello con la Festa degli Asparagi il 29 aprile a Cittanova. È questa la prima manifestazione del Festival della gastronomia cittanovese che si sviluppa lungo tutta l’estate fino a ottobre 2018, valorizzando a ogni tappa una delle peculiarità culinarie del territorio. La festa si svolge nel suggestivo ambiente del Parco del Vescovato cittanovese, nel cuore del centro storico della città, ai piedi del campanile e dei pini centenari, a due passi dal mare. Durante la giornata è possibile degustare saporiti e fantasiosi piatti a base di asparagi selvatici che gli esperti chef ideeranno e prepareranno appositamente per l’occasione. Dalla classica frittata all’ottimo risotto con asparagi e frutti di mare, fino alla ritemprante zuppa di asparagi fatta in casa. Di contorno all’evento viene organizzata anche una piccola fiera, dove gli agricoltori e i produttori locali propongono le proprie primizie, dagli ottimi oli extravergini d’oliva ai formaggi e prodotti caseari, prosciutti e salami, paste fatte in casa e prelibati dolci. Sarà inoltre allestita anche una mostra di souvenir originali e altri manufatti, un programma musicale e d’intrattenimento con balli tradizionali accompagnerà l’evento.

Non c’è famiglia in Istria che con l’arrivo della primavera non si affretti a cercare nel bosco i primi verdi germogli. L’asparago selvatico è parte integrante della cultura, non solo culinaria, dell’Istria. Nei tempi passati gli asparagi venivano raccolti dai pastori istriani che, per aiutare la famiglia contadina, portavano a casa fasci di asparagi selvatici legati insieme con la ginestra. Oggi l’abitudine di “andar per asparagi” è un gradito svago per gli abitanti di questi luoghi, che oltre a passare alcune ore in movimento all’aria aperta, concludono la passeggiata con un pasto sano e appetitoso. Tra i prodotti selvatici più apprezzati dell’Istria, gli asparagi vengono raccolti tra metà marzo e fine maggio. Per trovarli occorre armarsi di grande pazienza e aguzzare la vista, dal momento che queste piante prediligono soprattutto i luoghi poco accessibili, come i cespugli spinosi.

Asparago istriano
Destination Buje Buje b
Asparagi Istria 3m Maurizio Drago