Crypta Sergio Spiniello al Vinitaly 410x480

Il sapore e il carattere dell’Irpinia di Crypta Castagnara è al Vinitaly in corso a Verona. Al Salone Internazionale del vino e dei distillati di Verona l’azienda di Grottolella presenta due novità importanti, il Cretarosa e il Cretazzone, che vanno ad aggiungersi ai classici Cretazzo, Taurasi, Greco di Tufo, Campania Aglianico, Fiano di Avellino e Falì. Il Cretarosa, Campania Rosato IGT è il primo rosè dell’azienda di famiglia di Sergio Spiniello con 2/3 di Merlot e 1/3 di Aglianico e una gradazione al 12%. Vinificato in bianco, presenta profumi floreali intensi, al gusto sentori di frutti di bosco con prevalenza di fragola e lampioni. Un vino fresco perfetto per chi cerca il compromesso tra il carattere di un rosso e la freschezza di un bianco. La stessa versione di questo rosè verrà spumantizzata in autoclave (3 mesi) con metodo Charmat. L’altra novità presentata in fiera a Verona è il Cretazzone (Campania Aglianico IGT) del 2015 con il 90% di Aglianico e il 10% di Merlot. Con il 13,5% di gradazione, è un vino importante e molto armonico, che grazie alla sua amabilità copre l’acidità con tannini morbidi ed eleganti. Una presenza molto apprezzata quella di Crypta Castagnara ai tanti addetti ai lavori che hanno potuto apprezzare e degustare nell’area Irpinia del padiglione della Campania le etichette proposte da Sergio Spiniello al Vinitaly.