Lisbona è una delle mete più gettonate per la sua bellezza e per tutto quello che offre. Ma è anche la città ideale per un tour tutto al femminile. La capitale portoghese offre, infatti, tutto quello che un gruppo di amiche in viaggio possa desiderare: dallo shopping ai musei di moda e arte contemporanea, senza dimenticare qualche break gastronomico qua e là per recuperare le forze. A Lisbona non ci si annoia mai, c’è solo l’imbarazzo della scelta sul tipo di tour da fare. Per corrervi in aiuto, abbiamo selezionato alcune tappe imperdibili, che renderanno le vostre 24 ore – o più – “in salsa rosa” semplicemente indimenticabili.

Per partire col piede giusto è bene fare la dovuta scorta di zuccheri e, cosa c’è di meglio dei favolosi Pastéis de Belém, i tipici dolcetti a base di pasta sfoglia e crema all’uovo aromatizzata alla cannella? Se li assaggiate per la prima volta vi consigliamo di provare quelli dell’omonima pastelaria in Rua de Belém 84, a due passi dal Monastero dos Jerónimos, dove, secondo la tradizione, vennero prodotti i primissimi pastéis. Per evitare il caos mattutino, date una sbirciata al laboratorio che sforna più di 15.000 dolci al giorno e prendeteli d’asporto (ve li daranno in una graziosa scatolina insieme a delle bustine di zucchero a velo e di cannella) per poi gustarli passeggiando lungo l’ampio viale che costeggia il fiume Tago, in direzione della Torre de Belém, proclamata patrimonio mondiale dall’UNESCO nel 1983.

In tarda mattinata, spostatevi verso la vicina LX Factory, una vera e propria isola creativa nel cuore di Lisbona, fulcro del progetto di riqualificazione del quartiere di Alcantara. All’interno troverete studi fotografici e di design, spazi di co-working, ristoranti, caffetterie hipster, boutique e aree dedicate alla libera espressione artistica. Tutte le domeniche si tiene invece uno dei mercatini più apprezzati della città: se siete alla ricerca di abiti e oggetti vintage, questo è il posto che fa per voi.

Per la pausa pranzo concedetevi qualche ora di relax al Jardim Botânico da Ajuda, un gioiello nascosto e poco frequentato. Qui, rinomati chef vi aspettano per deliziare i vostri palati con un menù raffinato oppure con un brunch ricco e variegato. È possibile inoltre riservare l’intero spazio per feste ed eventi privati. Nel pomeriggio, godetevi un po’ di sano shopping lungo l’Avenida da Liberdade, dove troverete i negozi di brand di lusso di fama internazionale. Se non amate i marchi griffati, a Lisbona non mancano piccole boutique indipendenti e concept store che puntano soprattutto sugli stilisti emergenti portoghesi. Uno di questi è l’Embaixada, situato nel quartiere del Príncipe Real all’interno di un affascinante palazzo neo-arabo del Settecento. Prima di uscire date un’occhiata alla parte chiusa al pubblico, una sorta di casa museo con oggetti in stile Art Déco.

Quando lo shopping vi avrà stancato abbastanza, salite sul tram 28 in direzione Alfama, una delle zone più autentiche della città, caratterizzata da casette colorate e vicolini che offrono scorci imperdibili. Se volete comprare qualche souvenir, questo è il momento di farlo: alla Loja dos descobrimentos non mancano le tipiche ceramiche portoghesi dipinte e gli azulejos. Molto spesso questo negozietto si trasforma in un atelier, dove pittori locali si ritrovano muniti di tela, acquerelli e pennello. Anche nella soleggiata Lisbona prima o poi il sole tramonta e, quale posto migliore del Castelo de São Jorge per osservare un incantevole pôr do sol? Proseguite con un aperitivo a base di Bucelas (vino tipico della zona) e petiscos sul miradouro di Santa Luzia e concludete con una cena sulla scia del passato coloniale portoghese, per esempio allo Zambeze, il miglior ristorante mozambicano della città, con vista sulla Baixa e sul Tago. Per finire lasciatevi trascinare dalle note del fado nelle tipiche casas. All’Alfama, tra le più autentiche vi sono A Travessa do fado e Chapitô à Mesa, ma ve ne sono molte altre a Cais do Sodré e al Bairro Alto. La giornata in rosa a Lisbona è terminata, ma sono talmente tante le attrazioni e gli scorci che forse è il caso di tornare, magari questa volta in compagnia dei propri mariti o fidanzati.

Lisbona dista circa tre ore di volo dall’Italia Lisbona ed è ben collegata con diversi aeroporti italiani. Le compagnie aeree che offrono voli diretti dall’Italia per Lisbona sono TAP Portugal, EasyJet e Vueling.

Torre de Belem
pasteis mesafinal 5
Jeronimos
JBA Fonte
Tram di Lisbona
Lisbona tramonto