http://mercatini.merano.eu/mercatini-natale-merano/programmaCon l’entrata nel vivo del calendario dell’Avvento, i Mercatini di Natale di Merano presenta molte novità in questo 2018. Il criterio della qualità, l’attenzione all’ambiente, una gastronomia che si basa su prodotti tipici – in molti casi bio, in altri gluten free – interpretati con creatività: sono queste alcune delle linee guida dei Mercatini di Natale di Merano sui quali si innesta un ricco calendario di eventi culturali, musicali e d’intrattenimento. Ai due luoghi “classici” dei Mercatini, vale a dire la Passeggiata Lungo Passirio e piazza Terme, quest’anno si aggiunge piazza della Rena dove sorgerà il Villaggio Natalizio Storico, una delle novità di questa edizione. Il Villaggio rievoca nell’ambientazione il Natale di un tempo, offrendo prodotti artigianali fatti come una volta e richiamando la comunità a ritrovarsi attorno al focolare al centro della piazza, scaldandosi con le bevande e le pietanze preparate dai ristori. Al Villaggio risiede Goldy, la mascotte dei Mercatini che invita tutti i bimbi – ma anche gli adulti – a partecipare ai laboratori creativi e ad assistere agli spettacoli loro dedicati.

Sulla Passeggiata Lungo Passirio con la sua settantina di espositori (artigianato e gastronomia) e il grande albero rosso dell’Infopoint, batte il cuore classico della manifestazione. Nella “Casetta della solidarietà” si alternano associazioni e onlus che oltre alla vendita di prodotti a fine filantropico presentano la propria attività. La “Stube dell’artigianato” è una vetrina che permette di assistere in diretta alla creazione di manufatti secondo tecniche tradizionali. Piazza Terme si caratterizza per diverse attrazioni: la pista di pattinaggio, le ormai famose “Kugln” (per pranzare o cenare à la carte all’interno di una maxi palla di Natale), lo Skybar per ammirare dall’alto il panorama dei Mercatini, il grande abete natalizio di 14 metri e altro ancora. L’albero è addobbato con decorazioni modellate dai bambini ospitati negli ospedali seguiti dalla Fondazione Lene Thun, da anni attiva in percorsi di modellazione ceramica in laboratori permanenti di terapia ricreativa.

Le architetture meranesi rappresentano una fusione armonica fra tratti alpini, forme medievali e lineamenti nobili del periodo fin de siècle, creando un’identità unica e forte. Il collegamento fra mondi architettonici distanti che nei secoli si sono fusi dando a Merano il suo carattere esclusivo, è il concetto portante delle decorazioni per l’illuminazione natalizia del centro città. Lungo le strade brillano onde di luce dorata, in un gioco di rimandi con gli zampilli luminosi che avvolgono gli elementi verticali. Sono zampilli che richiamano l’acqua, protagonista della natura che caratterizza e circonda la città. In contemporanea ai Mercatini di Natale, a Merano si alza il sipario su una rassegna che va dalla musica all’operetta con concerti, cabaret e spettacoli teatrali. Il Kurhaus, il palazzo simbolo della città, sarà il protagonista della notte di San Silvestro che scandirà il passaggio dal 2018 al 2019 con uno straordinario spettacolo di luci e di fuoco, fasci luminosi che fenderanno il cielo nero, fiamme a scaldare gli occhi degli spettatori e avvincenti videoproiezioni, con l’accompagnamento di una coinvolgente colonna sonora per uno show che saprà regalare grandi emozioni. La festa comincerà già al mattino tra le casette del Mercatino con concerti e intrattenimento per i bambini, per proseguire a cavallo della mezzanotte ancora con tanta musica e divertimento.

Per il programma completo delle iniziative durante i Mercatini:

http://mercatini.merano.eu/mercatini-natale-merano/programma

Merano 02 mercatini natale merano manrico finotto
Merano 04
Merano 03  DSC1491 Hannes Niederkofler
Merano 01 Merano Gianni Zorzi 03012016 Neve 3