Salone del gusto 640x427Dal 20 al 24 settembre il cibo di tutto il mondo fa tappa a Torino per Terra Madre – Salone del Gusto, la manifestazione targata Slow Food che porta in Piemonte le comunità del cibo internazionali, cariche di curiosità da scoprire e stranezze da assaggiare. Nei padiglioni del Lingotto Fiere, si potranno sì assaggiare cibi e prelibatezze provenienti da ogni angolo del globo, ma soprattutto si cercherà di educare e di fare cultura. Quasi mille gli espositori, in rappresentanza di oltre cento Paesi del mondo, suddivisi in cinque aree tematiche (Slow Meat, Slow Fish, Semi, Cibo e salute, Api e insetti). Uno spazio speciale sarà inoltre dedicato alle cucine di Terra Madre, che riuniscono in un unico luogo il meglio della gastronomia dei cinque continenti. Foof for Change è il tema di questa edizione, con la valorizzazione dei territori, che rappresenta il cuore di Slow Food e del progetto del Salone del Gusto, resta in primo piano: nell’edizione 2018 ci saranno 150 Presìdi Slow Food italiani, 30 dei quali nuovi, 103 Presìdi internazionali, 15 nuovi, dal burro di karitè del Burkina Faso all’anice verde di Castignano, nelle Marche. Tra gli stand poi ci sarà anche un Oil bar dove assaggiare l’olio prodotto nelle diverse regioni italiane e dove incontrare gli esperti della guida agli Extravergini di Slow Food. Saranno 18 le cucine di strada ospitate, 16 i Food Truck presenti in centro città, 45 i birrifici artigianali nella area esterna all’Oval con 250 tipologie di birre servite mentre in enoteca, nel Palazzo reale di Torino, sarà possibile degustare 600 etichette di vini. L’Oval invece ospiterà l’Arena di Terra Madre e le migliaia di delegati in arrivo da mezzo mondo: oltre 40 cuochi che si alterneranno alla Cucina di Terra Madre, con i piatti tipici di ogni continente.