Ci siamo, il tempo di vendemmia è arrivato e le cantine del Movimento Turismo Vino tornano ad aprire le porte nei sabato e nelle domeniche di settembre e ottobre per far rivivere agli eno – appassionati l’antico rito contadino. Diploma del vignaiolo, taglio dei grappoli, pigiatura ‘vintage’; ma anche vinoterapia post-vendemmia, cernita di uva-cult come quella per l’Amarone, laboratori sulla raccolta dedicati ai bambini. Tutto questo è “Cantine Aperte in Vendemmia”, la maratona di scena sino alla seconda metà di ottobre in 14 regioni italiane. Sono quasi 150 le cantine socie Mtv che hanno scelto di condividere con gli enoappassionati il momento chiave di ogni vignaiolo tra i filari, le cantine e le corti delle aziende agricole. Si parte dal Piemonte (2 settembre – 16 ottobre), dove oltre alla vendemmia (con diploma), alla vinoterapia e a contest fotografici, ad Altavilla si potrà sapere tutto sui distillati, grazie a percorsi guidati e a una mostra sulla grappa. Ai blocchi di partenza anche la Campania, dove si parte da Avellino il 2 settembre e si prosegue fino a fine ottobre tra pranzi in vigna e degustazioni, ma anche balli country e caccia al tesoro. Si prosegue in Lombardia (25 cantine), da domenica 3 e per tutto il mese di settembre, con una colazione in vigna prima del lavoro e programmi dedicati ai bambini. Per Toscana e Veneto, 2 regioni a forte vocazione enoturistica, si dovrà attendere la settimana successiva: in Toscana saranno 2 i fine settimana in campagna (8-10 e 15-17 settembre), mentre il Veneto prevede iniziative dal 10 settembre sino al 22 ottobre. Sempre il 10 settembre, 15 aziende abruzzesi si daranno appuntamento a Ortona con il ‘Cammino dei Vignandanti’: 18 km di wine-trekking tra le vigne ortonesi e circa 50 etichette in degustazione. Data singola anche per Umbria e Puglia dove, il 24 settembre, si festeggerà in vigna l’arrivo dell’autunno con autentici tour del gusto.

Cantine Aperte in vendemmia 02
Cantine Aperte in vendemmia 01